Le tre fasi della linea di produzione Lameco possono essere utilizzate in maniera versatile. La capacità di produzione è di 50.000 metri cubi l’anno. Travi e montanti possono essere consegnati in parti intere, lunghe fino a 6 metri ma anche in parti congiunte per un massimo di 12 metri. Possiamo anche sagomare o applicare il finger joint (articolazioni ad incastro) ai legni grezzi del cliente. Gli strati di legno vengono essiccati in piccole sezioni e poi incollati insieme in modo che il durame più forte risulti sempre sulla superficie del legno. In questa maniera anche le più piccole crepe, formatesi nel processo di essicazione, saranno visibili.

Le caratteristiche del prodotto possono essere migliorate durante tutto il processo di essiccazione delle sezioni, in modo da minimizzare rotture, deformazioni e curvature che si possono verificare durante l’essicazione del prodotto finale, il muro in legno. L’assestamento di un muro costruito in tronchi laminati è minimo e la qualità del prodotto rimarrà stabile anno per anno. Le travi laminate possono essere prodotte in abete o pino.

Piallatura dei tronchi tagliati

Le travi vengono scaricate automaticamente dalla pila e ogni strato di legno viene girato da un sistema che fa in modo che il durame sia rivolto verso  l’alto. Gli strati vengono inviati ad una piallatrice, che livella i quattro lati del tronco. Prima dell’incollaggio, la quantità di umidità del legno viene controllata automaticamente, quindi i legni troppo umidi o altrimenti di bassa qualità vengono eliminati dalla catena di produzione.

Gradi di Qualità

Dopo la piallatura, gli strati sono separati in due classi, A e B, e di nuovo i legni di qualità inferiore vengono scartati dalla linea. La valutazione è visiva e per ogni classe c’è un deposito di 10 metri cubi.

Macchinario per l’incollaggio

Gli strati prelevati dai depositi A e B vengono inviati automaticamente al macchinario per l’incollaggio. Per quest’ultimo usiamo una resina di formaldeide di urea della melammina (o MUF), che è dura, impermeabile, trasparente e diluibile in acqua. Un nastro separato applica la colla bi-componente alle superfici da incollare. Nell’area di pressaggio preliminare, gli strati di legno vengono pressati delicatamente e le travi vengono messe l’una accanto all’altra.

Incollaggio a pressione.

Gli strati di legno vengono pressati insieme e asciugati con una pressa a caldo ad alta frequenza, questa rende molto di più delle normali tecniche di pressione a freddo, il tempo di pressione è infatti una frazione del tempo normalmente necessario per la pressione a freddo. Le travi sono incollate in una camera dove la temperatura e l’umidità sono controllate automaticamente.

Sagomatura

Le travi e i pilastri possono essere sagomati, con una piallatrice con fresa, secondo le esigenze del cliente.